Articoli

Massimiliano Virgilio dialoga con Domenico Starnone su Napoli, sulla letteratura, sui treni ad alta velocità… – A Napoli è facile sprofondare  – Su Il Corriere del Mezzogiorno del 7 giugno 2017

Napoli è una città dove facilmente si sprofonda. Il nuovo è fragile, il passato ha strati robusti.

 

L’ufficio-querele e il teatro dell’assurdo – Su il Corriere del Mezzogiorno del 19 aprile 2017

…da sempre conosco tantissimi concittadini che Napoli non l’hanno mai chiamata «fogna», ma che tuttavia come una fogna l’hanno trattata.

 

Sul Foglio una mia riflessione sui padri e sui figli, e di come la letteratura possa diventare un gesto di ribellione ai padri.

Quella pistola non è vera! Quello non è sangue! Da allora scrivo storie per ribellarmi alla realtà.

IL FIGLIO_FOGLIO

 

Sul Corriere della Sera ho provato ad analizzare gli impressionanti dati di Save The Children sulla povertà educativa al Sud.

Corriere della Sera, 3 aprile 2017

Giovani e adulti lasciati al proprio destino: così la zona, spesso, fa da sola. Come ha fatto la Paranza.

 

Imperatori pagani e mummie egizie. In scena un mistero napoletano

All’Archeologico riapre la sezione Egizia, parte di un progetto che unisce la terra dei faraoni a Pompei. Massimiliano Virgilio racconta la familiarità di questo luogo: «Se non ci fossero le teche useremmo le posate degli antichi Romani per poi lavarle e riporle»

Su il Corriere della Sera

 

Napoli, se la realtà supera le narrazioni

Su il Corriere del Mezzogiorno

 

Monsù Desiderio. L’architetto dell’inferno

Nella bottega napoletana del pittore francese, tra visioni gotiche, debiti e una moglie bellissima e diafana

Su Il Mattino

 

Su Fanpage.it

La vera emergenza non è la grammatica ma il classismo dei 600 docenti universitari

C’è qualcosa di insopportabile nella lettera che i 600 docenti hanno sottoscritto per mettere alla berlina le competenze grammaticali degli studenti italiani, in primis il classismo e la mancanza di autocritica di un sistema che è causa del problema.

Addio al filosofo Gerardo Marotta. Fu tra i primi a parlare di Stati Uniti d’Europa

A 89 anni ci lascia uno dei grandi pensatori del nostro tempo, animato da un’autentica passione civile. Nel ricordo del regista Marcello Sannino, che alla figura di Marotta ha dedicato un film, “La seconda natura”, il ritratto di un uomo che aveva anticipato i tempi, prevedendo la necessità di investire sui giovani e sull’idea di Europa unita.

Patty Smith compie 70 anni: perchè la notte è di chi si ama

Patti Smith compie settant’anni nel segno della musica e dell’amore. Una carriera costellata di successi ma anche dolori, soprattutto per la perdita del marito Fred. Per lui scrisse “Because the night”, brano leggenda del rock and roll.

Don Antonio Polese, il boss delle cerimonie è la prova che Pasolini su Napoli aveva torto

Secondo le parole di Pier Paolo Pasolini i napoletani appartengono a una grande tribù che ha rifiutato la modernità e ha deciso di estinguersi. Ma il “boss delle cerimonie”, con la sua confusione identitaria, è la prova che il grande scrittore friulano su Napoli si sbagliava.

22 novembre 1916, l’ultimo giorno di vita di Jack London

Cento anni fa moriva nel suo ranch in California Jack London. A soli quarant’anni lo scrittore di “Zanna bianca” e “Martin Eden” pagò il conto di una vita di eccessi che lo aveva innalzato dagli abissi e trasformato in un mito letterario.