I prossimi appuntamenti

 

Lunedì 3 luglio alle ore 19:30- Sorrento Libreria Tasso

Appuntamenti passati:

Domenica 25 giugno ore 19:30 – Napoli “NEAPOLITAN TRIPS” via fiorentini 10. Presentazione de L’americano, con l’autore interviene il giornalista Francesco Raiola. A seguire concerto di Alessio Arena.

Giovedì 22 giugno alle ore 18 – Salerno,  Arco Catalano di Palazzo Pinto nell’ambito di “Salerno Letteratura” Una mappa italiana / Dalla realtà al romanzo:  Dialogo tra Massimiliano Virgilio, Antonella Lattanzi, Vins Gallico, Fabio Lucaferri, coordina Paolo Di Paolo.

Martedì 30 maggio alle ore 17 – Padova, Palazzo del Bo Sala da pranzo del Rettorato nell’ambito della manifestazione “Da giovani promesse”

Venerdì 26 maggio alle ore 20:30 – Biblioteca di Trichiana (Belluno) L’AMICIZIA CONTRO LA CAMORRA – MASSIMILIANO VIRGILIO con Alessandra Tedesco

Venerdì 19 maggio alle ore 13:30 – Caffè letterario, Torino “Un’ora con Massimiliano Virgilio” con l’autore interviene Paolo di Paolo. All’interno del Salone del libro di Torino

Venerdì 19 maggio alle ore 21:15 – Libreria Il Ponte sulla Dora (Via Pisa 46) , Torino “Leggi Napoli e poi…”- Incontro con Massimiliano Virgilio, Giusy Marchetta, Serena Gaudino e Vladimiro Bottone. All’interno del Salone Off del libro di Torino – Viaggio nella narrativa napoletana e campana con aperitivo letterario

Sabato 13 maggio alle ore 18:30 – Libreria Quintiliano a Poggiofranco (Bari). Con l’autore interverranno Giuseppe De Trizio dei Radicanto e Maria Giaquinto

Venerdì 28 aprile alle ore 18 – Palazzo Marigliano, Terrazza della Fondazione G.B. Vico (Via San Biagio dei Librai n. 39 Napoli) . Con l’autore interviene il giornalista Giovanni Chianelli

26 aprile alle ore 17 – liceo Pimentel Fonseca, Napoli (via Benedetto Croce, 2).

10 aprile ore 19 – Libreria Verso, Milano (Corso di Porta Ticinese, 40). Con l’autore interviene Walter Siti

5 aprile ore 18 – Se parliamo di libri diretta streaming sulla pagina Fb di Repubblica Napoli

5 aprile Tg3 Linea Notte ore 00 – Rai Tre

17 marzo 2017 Roma – Libri Come con Alessandro Leogrande

30 marzo 2017 Napoli – Libreria La Feltrinelli con Valeria Parrella e Salvatore D’Onofrio

31 marzo 2017 Potenza – Libreria Ubik con Antonio Califano

 

 

 

In libreria – L’Americano

Confinato nel nulla della campagna beneventana, un uomo trascina un corpo vicino alla riva di un fiume. È un prigioniero della camorra, guardiano di un cimitero invisibile in cui seppellisce cadaveri di sconosciuti che hanno pagato con la vita la loro disobbedienza. Fino a quando, un giorno, riconosce gli occhi di un malcapitato, che per la prima volta gli viene portato vivo. Mentre scava in quel deserto per preparargli la fossa, le sue ultime parole – «Raccontaglielo, sopravvivi e raccontaglielo» – non gli danno tregua e con loro affiorano i ricordi sfocati di un tempo che gli sembra lontanissimo.
In una strada di Napoli, uno scugnizzo calcia un pallone con la ferocia di un cane da combattimento. Un altro ragazzino lo fissa affascinato. Basta un attimo per far divampare l’amicizia. Ma i mondi da cui provengono sono troppo distanti per unirli davvero. Leo, “l’americano” – se non hai un soprannome, nel quartiere non sei nessuno – è figlio di un camorrista; il padre di Marcello, invece, è un impiegato al Banco di Napoli, che fa di tutto per allontanarli. Così le loro strade si separano, ma quel legame è talmente indissolubile che il passato torna a presentare il conto dopo anni.
Massimiliano Virgilio disegna un ritratto impetuoso dell’ultimo trentennio italiano, in cui la violenza e le passioni si scontrano con il desiderio più intimo di trovare il proprio posto in un mondo che non si è scelto. Questo è un libro inaspettato, il romanzo rivelatore di cosa significhi sentirsi smarriti. Ma è anche la grande storia di chi si ritrova.

Walter Siti, Edoardo Albinati, Guido Catalano e Miriam Candurro (più una guest star scugnizza) hanno letto “L’americano”, poi si sono ripresi con uno smartphone e a ruota libera hanno detto ciò che ne pensavano. Guarda il booktrailer de “L’americano”

Chi sono

Massimiliano Virgilio (Napoli, 8 febbraio 1979) è uno scrittore italiano.

Vive a Napoli, dove si è laureato in Scienze dell’Educazione e ha lavorato per diversi anni come operatore sociale.

L’esordio letterario avviene nel 2008, con il romanzo Più male che altro pubblicato da Rizzoli (finalista al Premio Zocca e al Libro Fahrenheit dell’anno). Nel 2009 ha pubblicato per Laterza, nella collana Contromano, il libro Porno ogni giorno. Viaggio nei corpi di Napoli. Nel 2013 ha curato, per Elliot, l’antologia di racconti Scrittori Fantasma. Nel 2014, con Rizzoli, pubblica il romanzo Arredo casa e poi m’impicco (Premio Arena).

Nel marzo 2017 è uscito, per Rizzoli, il romanzo L’americano.

Dal 2011 è tra gli organizzatori del festival letterario Un’Altra Galassia. È redattore della trasmissione radiofonica Zazà su Rai Radio3, scrive per il Corriere del Mezzogiorno, è responsabile dell’area cultura di Fanpage.it.

Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Massimiliano_Virgilio

Dicono di me

Recensioni

“L’americano” mostra la capacità della letteratura di restare tale, alta, sonda le coscienze e i suoi buchi nerissimi e entra nel territorio delle serie tv che negli ultimi anni hanno ridonato fiato, emozione, ritmo, bellezza alle storie e senso alla trama. Pier Luigi Razzano su la Repubblica Napoli     “L’americano” di Massimiliano Virgilio – Ascolta …

Articoli

Massimiliano Virgilio dialoga con Domenico Starnone su Napoli, sulla letteratura, sui treni ad alta velocità… – A Napoli è facile sprofondare  – Su Il Corriere del Mezzogiorno del 7 giugno 2017

Napoli è una città dove facilmente si sprofonda. Il nuovo è fragile, il passato ha strati robusti.

 

L’ufficio-querele e il teatro dell’assurdo – Su il Corriere del Mezzogiorno del 19 aprile 2017

…da sempre conosco tantissimi concittadini che Napoli non l’hanno mai chiamata «fogna», ma che tuttavia come una fogna l’hanno trattata.

 

Sul Foglio una mia riflessione sui padri e sui figli, e di come la letteratura possa diventare un gesto di ribellione ai padri.

Quella pistola non è vera! Quello non è sangue! Da allora scrivo storie per ribellarmi alla realtà.

IL FIGLIO_FOGLIO

 

Sul Corriere della Sera ho provato ad analizzare gli impressionanti dati di Save The Children sulla povertà educativa al Sud.

Corriere della Sera, 3 aprile 2017

Giovani e adulti lasciati al proprio destino: così la zona, spesso, fa da sola. Come ha fatto la Paranza.

 

Imperatori pagani e mummie egizie. In scena un mistero napoletano

All’Archeologico riapre la sezione Egizia, parte di un progetto che unisce la terra dei faraoni a Pompei. Massimiliano Virgilio racconta la familiarità di questo luogo: «Se non ci fossero le teche useremmo le posate degli antichi Romani per poi lavarle e riporle»

Su il Corriere della Sera

 

Napoli, se la realtà supera le narrazioni

Su il Corriere del Mezzogiorno

 

Monsù Desiderio. L’architetto dell’inferno

Nella bottega napoletana del pittore francese, tra visioni gotiche, debiti e una moglie bellissima e diafana

Su Il Mattino

 

Su Fanpage.it

La vera emergenza non è la grammatica ma il classismo dei 600 docenti universitari

C’è qualcosa di insopportabile nella lettera che i 600 docenti hanno sottoscritto per mettere alla berlina le competenze grammaticali degli studenti italiani, in primis il classismo e la mancanza di autocritica di un sistema che è causa del problema.

Addio al filosofo Gerardo Marotta. Fu tra i primi a parlare di Stati Uniti d’Europa

A 89 anni ci lascia uno dei grandi pensatori del nostro tempo, animato da un’autentica passione civile. Nel ricordo del regista Marcello Sannino, che alla figura di Marotta ha dedicato un film, “La seconda natura”, il ritratto di un uomo che aveva anticipato i tempi, prevedendo la necessità di investire sui giovani e sull’idea di Europa unita.

Patty Smith compie 70 anni: perchè la notte è di chi si ama

Patti Smith compie settant’anni nel segno della musica e dell’amore. Una carriera costellata di successi ma anche dolori, soprattutto per la perdita del marito Fred. Per lui scrisse “Because the night”, brano leggenda del rock and roll.

Don Antonio Polese, il boss delle cerimonie è la prova che Pasolini su Napoli aveva torto

Secondo le parole di Pier Paolo Pasolini i napoletani appartengono a una grande tribù che ha rifiutato la modernità e ha deciso di estinguersi. Ma il “boss delle cerimonie”, con la sua confusione identitaria, è la prova che il grande scrittore friulano su Napoli si sbagliava.

22 novembre 1916, l’ultimo giorno di vita di Jack London

Cento anni fa moriva nel suo ranch in California Jack London. A soli quarant’anni lo scrittore di “Zanna bianca” e “Martin Eden” pagò il conto di una vita di eccessi che lo aveva innalzato dagli abissi e trasformato in un mito letterario.